Wantrepreneur è una parola inglese bruttissima che in italiano non è traducibile con un solo termine, e sta ad indicare chi desidera diventare imprenditore o fondare il proprio business, ma alla fine non combina un tubo di nulla, in parole povere l’eterno aspirante imprenditore. O più semplicemente, noi.

13166131_1002185196542170_2551875114593508247_n

Come succede questo?

Pensare ed avere idee creative è sicuramente il punto di partenza da cui ogni imprenditore è mosso, ma a volte capita che si passi troppo tempo ad immaginare il proprio progetto senza effettivamente fare qualcosa per realizzarlo, restando in una perenne condizione di procrastinazione, con idee che si accumulano una dietro l’altra come i vestiti sulla sedia. E così i dubbi aumentano sempre di più e ci si allontana dai propri obiettivi senza nemmeno rendersene conto. Quindi qual è il percorso da seguire per passare dalla temibile condizione di wantrepreneur a quella desiderata di imprenditore?

  • Partite dalla vostra idea. Credeteci, proteggetela, riconoscetene potenzialità e limiti. Può essere un’idea completamente nuova e originale oppure può sfruttare la scia di qualcosa di già esistente: Steve Jobs per esempio riuscì a capire cosa mancava nei vecchi modelli di cellulare e partendo da quelli sviluppò la sua idea: stiamo parlando proprio di iPhone.
  • Smettetela di preoccuparvi. Il percorso per sviluppare il proprio business è tortuoso e non privo di difficoltà. L’imprenditore è capace di prendere rischi, e il desiderio di realizzare la propria idea è più forte della paura di fallire. La sua caratteristica principale è perseverare, andare avanti e non mollare mai. Per il suo sogno è disposto a mettere in campo testa, anima e cuore, è disposto a fare mille sacrifici convinto che un giorno sarà ripagato di ogni sforzo. Il wantrepreneur invece ha paura del rischio e di prendere decisioni che potrebbero rivelarsi sbagliate: alla prima difficoltà che gli si presenta si scoraggia, abbandonando di conseguenza i suoi ambiziosi progetti.
  • Agite. Per quanto innovativa e meravigliosa sia la vostra idea, se non farete qualcosa rimarrà qualcosa che esiste solo nella vostra testa. L’imprenditore fa crescere giorno per giorno il suo progetto ed è questa la vera sfida che lo motiva ogni giorno. I wantrepreneur invece incorrono in un debito di idee, perché passano troppo tempo ad immaginare quanto sarà meraviglioso il loro progetto, o a chiedersi se sono pronti o meno per partire, e troppo poco tempo a fare qualcosa di concreto.

Nella foto che segue Alice e Sergio ci svelano in un secondo come usare MSQRD per trasformarsi da Wantrepreneur a imprenditori di successo.

13001157_994456847315005_7682263031870143547_n 13043247_994457050648318_6627505480955231000_n

Se crederete nelle vostre idee…cosa avrete in cambio?

Forse un pacchetto di Caramelle o forse la luna, sicuramente un primo passo per dare una forma concreta ai vostri sogni. Ma cosa vuol dire essere imprenditore oggi? Ce lo svela il nostro boss Dalì: “L’imprenditore è un sognatore ad occhi aperti che vede prima quello che non c’è. La sua caratteristica principale è perseverare, andare avanti e non mollare mai. Per il suo sogno è disposto a mettere in campo testa, anima e cuore, è disposto a fare mille sacrifici convinto che un giorno sarà ripagato di ogni sforzo. La sua è una lotta quotidiana tra presente e futuro, razionalità e creatività, sogno e realtà. A volte nel suo percorso si chiede “ma chi me lo fa fare?” e spesso è proprio grazie a questa domanda che trova la linfa per ripartire. L’imprenditore vive per raccontare e disegnare idee e sogni che possono essere realizzati solo se condivisi con gli altri. Fare crescere qualcosa giorno dopo giorno è la sfida che lo motiva. Passo dopo passo, mattone dopo mattone, scalino dopo scalino. Fino ad arrivare là in alto dove l’aria è migliore e il panorama ti lascia senza fiato. L’imprenditore finalmente si concede una piccola pausa, issa la propria bandiera e respira. Si guarda intorno e gode un momento di vera gioia. Una felicità che dura una vita o forse un attimo. I suoi occhi poi si posano sulla montagna di fronte e tutto riparte. Perché ogni sogno più che un punto di arrivo è un punto di partenza…”

 

 

 

 

simone spugnini

About simone spugnini

© 2018 Almacreativa. Tutti i diritti riservati.