A Milano, negli spazi di Fabbrica Orobia 15, è andato in onda Man’s World, un evento internazionale dedicato alle passioni maschili al suo esordio assoluto in Italia dopo le edizioni di Zurigo, Losanna e Amburgo. Siamo andati a vivere l’esperienza di persona e abbiamo deciso di nasconderci dietro a un flipper per non andare più via…

Per descrivere cos’è Man’s world non si può che partire dalle parole di Marco Moretti e Michele Budelli, presidente e amministratore delegato di Fandango Club: «Man’s World non è una fiera, ma un parco giochi ricco di tutti quei piaceri che il quarantenne metropolitano ama concedersi», «Abbiamo voluto creare – continuano – un luogo dove si torna ragazzi ma con la capacità di spesa e il gusto di un adulto. Un ambiente elegante e confortevole, in cui si possono acquistare e conoscere i prodotti di grandi marchi e piccole realtà di eccellenza. Un grazie particolare va agli oltre 60 marchi che hanno scelto Man’s World quest’anno e soprattutto a Bullfrog, MotorTrend e Fever-Tree, partner di questa prima emozionante edizione italiana in cui hanno fortemente creduto».

Ed effettivamente saremmo tornati ragazzi anche noi se non fosse che lo siamo già. Siamo partiti lentamente studiando lo spazio per poi perderci (letteralmente) tra le cose da fare e vedere. Abbiamo giocato per 56 ore ai videogames, sfidato gli amici a calcio balilla, freccette, biliardo e all’ultima curva con la pista di macchinine (che da bambino avremmo davvero sognato tutti). Abbiamo anche cavalcato una moto, fatto canestro a bordo di una ruspa e simulato l’esperienza di guida a bordo di una monoposto. Infine abbiamo anche provato l’ebrezza di “volare” grazie alla realtà virtuale e ci siamo divertiti a rimbalzare da una parte all’altra dello spazio come una pallina dei tanti flipper presentì. Si, abbiamo anche bevuto cocktail buonissimi. Ma possiamo assicurarvi che comunque era tutto vero.

Ovviamente l’esperienza è stata arricchita dalla vera anima del progetto: grandi marchi e piccole realtà di eccellenza che hanno presentato i loro prodotti e tante storie interessanti da scoprire. Stiamo parlando di esperienza a 360°: barber shop d’altri tempi, degustazioni di sigari d’annata, fragranze sofisticate, soft drink ricercati, cioccolato “prezioso” e abiti sartoriali.

Non è stato un appuntamento solo per gentleman ma uno spazio vivo e divertente per tutti. Non a caso sono state tantissime anche le donne che hanno preso parte all’evento permettendo di registrare un’affluenza record di circa 6 mila persone.

La cosa più bella dell’evento? Tornare, anche se per poche ore, bambini.

Se volete scoprire di più su Man’s World fate un salto sul sito ufficiale dell’iniziativa!

Fonte ufficiale delle foto: Man’s World Italia

 

Luca Naj-Oleari

About Luca Naj-Oleari

Founder & Affounder di Almacreativa

© 2018 Almacreativa. Tutti i diritti riservati.