Giovani e startup – la strada da Intraprendere

By maggio 14, 2015News

Aprire una propria attività è un cammino complesso e ricco di difficoltà. Ma, se hai una buona idea e il tuo obiettivo è chiaro in mente può rivelarsi l’esperienza più appagante della tua vita. Se ci credi non ti resta che provare a trasformare il sogno in realtà e vedere cosa succede. Essere imprenditore non significa costruire un grande business, ma costruire una grande vita.

2Y6A1950

Oggi parliamo a chi, come  abbiamo fatto noi, ha deciso di provare a mettersi in proprio. E ogni giorno ci mette il cuore e prova a lasciare il segno. E allora, ecco qualche consiglio da non sottovalutare:

1. Trova e segui il tuo modello.

Sia che il tuo idolo sia il nonno, Paperinik o Bill Gates quello che conta è prendere ispirazione da qualcuno per migliorarsi. Si perchè, come sostiene Richard Branson, «Anche l’imprenditore più brillante, intelligente e innovativo ha bisogno di un mentor». Stiamo parlando di qualcuno che stimate e che magari ha vissuto le vostre stesse difficoltà ed è riuscito a superarle. O che, in ogni caso, ha qualcosa da insegnarvi.

2.  Lavora ogni giorno con passione ma anche disciplina

Anche se sei innovativo, pazzo, originale e creativo ricordati che il successo spesso è sinonimo di disciplina e costanza, caratteristiche imprescindibili (margine di errore nello scrivere la parola: 120%) per stabilire obiettivi realistici e provare a raggiungerli. Decidi quante ore dedicare alle singole attività, organizza il tuo tempo e regola la tua giornata in base agli impegni. Ma non dimenticare che spesso la chiave del successo, riguarda anche dedicarsi a cose che ampliano i tuoi orizzonti e ti fanno sognare: fai una passeggiata e goditi il sole, guarda un video che fa ridere, ascolta una canzone che ti motiva. Insomma, dedica il giusto tempo anche a te e ai tuoi desideri, ne trarrà beneficio anche il tuo business.

3. Circondati di persone positive

Lavora con persone che apprezzi veramente e che hanno sempre qualcosa da insegnarti. E soprattutto che sono positive: gestire un’attività richiede concentrazione e, siccome siamo certi che le difficoltà non mancheranno, sarebbe un peccato affrontarle nel modo sbagliato. Trova e valorizza chi è trascinante, ottimista e soprattutto ha la tua stessa visione del business. E soprattutto della vita.

Di seguito uno scatto rubato immortala Alice e Sergio che firmano gli atti per cedere le loro quote della società. Hanno trovato un ostacolo insuperabile: si è rotta la macchinetta del caffè in ufficio.Schermata 05-2457155 alle 18.07.54

Ma quali caratteristiche deve avere un imprenditore moderno?

1. Deve essere sempre pronto a mettersi in gioco. Prendere dei rischi è quello che distingue la persona normale dal vero imprenditore. Quando vi troverete a credere a un’idea in cui nessuno scommetterebbe mai cogliete l’opportunità: se un’idea è già stata realizzata può essere sempre replicata in altro modo o addirittura migliorata e se non esiste non è detto che non funzionerebbe. Anzi.

2. Crede sinceramente nella sua idea. Non importa che piova o ci sia il sole, se vuoi che qualcosa funzioni non devi perdere entusiasmo durante il cammino. Incontrare difficoltà è più che normale ma solo chi ha fiducia, costanza e passione prosegue il suo viaggio. Ah si, ci vuole anche una bella dose di sana pazzia ovviamente.

3. Si concentra sui risultati. Ci sono tante attività in una startup che sembrano buone, ma non  portano alcun risultato. Prima di fare qualsiasi cosa, bisogna chiedersi: “Facendo questo migliorerà la qualità del servizio che offro?”. La qualità è tutto.

4. Ambisce a essere un buon leader e ispirare fiducia. Non solo per gli altri ma soprattutto per te stesso, meglio non perdere mai la bussola. Non è vero che il vero leader è quello che viene temuto, puoi anche essere un signore. Alla fine passi al lavoro la maggior tempo, un clima positivo aiuta tutti.

5. Riesce anche a mostrare il lato debole e sa chiedere consiglio. È una delle cose più importanti per chi fa impresa: mostrare di non sapere (non puoi conoscere tutto) e chiedere consigli a chi ne sa più di te (dipendenti, altri imprenditori, familiari, amici): «Tutti devono sentirsi in dovere di darti dei feedback sul tuo lavoro. Questa è la cultura aziendale giusta che ti permette di far fare il salto di qualità alla tua startup».

E infine ricordati che spesso la differenza tra un successo e un fallimento deriva solo dalla tua voglia di perseverare, nonostante tutto e tutti. Diceva Walt Disney: Se puoi sognarlo, puoi farlo. Ricorda sempre che questa intera avventura è partita da un topolino… 

ps non provate a replicare il nostro business a casa. Non Imprendiamoci in giro: non funziona.

 


admin

Bio admin

Commenta

© 2018 Almacreativa. Tutti i diritti riservati.